Archives for pizza

Birrificio Angelo Poretti • GRAN RISERVA OLDANI

È proprio Davide Oldani, lo chef milanese ideatore della “Cucina Pop”, a mettere la propria firma su due nuove birre del Birrificio Angelo Poretti, celebre azienda della provincia di Varese nata nel 1877. Due birre e due visioni diverse di “architettura del gusto” su cui lo chef stellato, titolare del ristorante “D’O” di Cornaredo e uno dei 50 ambasciatori della cucina italiana nel mondo, ha voluto immaginare altrettanti percorsi di gusto che sappiano armonizzare l’idea del cibo accompagnato dal sapore antico e sempre attuale della birra.

more

480° Gradi/2 • SIAMO IN CONSOLLE

Da cosa si capisce che la bella stagione si avvicina? Non le rondini, nemmeno il tempo e manco i fiorellini, siete fuori strada. La risposta esatta è un’altra: il ritorno di Aperitivo in Consolle. L’annuale kermesse, ormai giunta a festeggiare il primo decennio, organizzata dall’associazione culturale Artz, che per otto settimane trasforma Bra in un’enorme movida a cielo aperto.

more

480° Gradi/1 • UN TRESOR E UN DEHORS

Due novità, la prima riguarda la pizzeria di piazza XX Settembre, l’altra l’Express di via Piumati. Per rispetto dell’ordine di arrivo nel progetto 480° Gradi, è giusto partire dal piccolo “corner” che abbiamo voluto creare esattamente fra Piazza XX Settembre angolo piazza Spreitenbach, dedicato al sacro momento dell’aperitivo o per quello, ancora più imperdibile, della cena.

more

La Grande Pizza vol. II: Francesco Oberto • COME NASCE UNA STELLA

Questa storia inizia al contrario, dal 15 novembre dello scorso anno, il giorno in cui il mondo della ristorazione per intero ha gli occhi puntati sul “Teatro Regio” di Parma. È lì, nella “food valley” d’Italia, che la prestigiosa Guida Michelin presenta l’edizione 2017, l’equivalente per l’universo della gastronomia di quello che è l’Oscar per il mondo del cinema. Esserci, non esserci per niente, sparire o addirittura raddoppiare l’astro significa tantissimo: una scommessa che si porta appresso anni di sacrifici e impegno da giocarsi nel giro di qualche ora, sufficienti per aprire i piani alti a chi fa cucina o crollare di colpo, a volte facendo molto rumore. I nomi che contano quelle sere ci sono tutti, ma le sorprese - come ogni anno - non mancano mai. Una di queste, nell’elenco delle sorprese, ha un nome e cognome piemontese: Francesco Oberto, classe 1986, braidese di nascita, autodidatta diventato chef per passione. È lui, quel giorno, a conquistare una delle 343 stelle assegnate ai ristoranti italiani dalla guida più celebre del pianeta, consacrando un percorso che per quanto breve, se si calcola il tempo, è stato comunque lungo e impegnativo.

more
LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI APRILE 2017

LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI • APRILE 2017

Come ogni nuovo inizio del mese, al consueto elenco di pizze se ne aggiungono tre che hanno una particolarità: un timer di esistenza calcolato su un solo mese, per poi sparire per sempre. Ognuna ha una connotazione precisa: la “Speciale” è la più creativa, quella più vicina al concetto di gourmet, con largo uso di prodotti tipici stagionali. Quindi la “Tradizionale” che al contrario si basa su ricette, rivisitazioni o prodotti tipicamente campani, per finire con la più esotica di tutte: l’Internazionale, quella che ogni mese porta gusti e sapori di altri paesi.

more
480° Gradi – Bra/1 CON FRANCESCO OBERTO TORNA “LA GRANDE PIZZA”

480° Gradi – Bra/1 • CON FRANCESCO OBERTO TORNA “LA GRANDE PIZZA”

Giusto qualche settimana di stop, e la seconda edizione de “La Grande Pizza” è pronta per ripartire. Martedì 9 maggio, l’appuntamento che porta al cospetto della pizza chef stellati o prossimi ad esserlo, si arricchisce di una nuova a prestigiosa presenza: Francesco Oberto.

more
le originali di 480 gradi febbraio 2017

LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI • FEBBRAIO 2017

Come ogni nuovo inizio del mese, al consueto elenco di pizze se ne aggiungono tre che hanno una particolarità: un timer di esistenza calcolato su un solo mese, per poi sparire per sempre. Ognuna ha una connotazione precisa: la “Speciale” è la più creativa, quella più vicina al concetto di gourmet, con largo uso di prodotti tipici stagionali. Quindi la “Tradizionale” che al contrario si basa su ricette, rivisitazioni o prodotti tipicamente campani, per finire con la più esotica di tutte: l’Internazionale, quella che ogni mese porta gusti e sapori di altri paesi.

more
LE speciali DI DAVIDE FINOTTI GENNAIO 2017

LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI • GENNAIO 2017

Come ogni nuovo inizio del mese, al consueto elenco di pizze se ne aggiungono tre che hanno una particolarità: un timer di esistenza calcolato su un solo mese, per poi sparire per sempre. Ognuna ha una connotazione precisa: la “Speciale” è la più creativa, quella più vicina al concetto di gourmet, con largo uso di prodotti tipici stagionali. Quindi la “Tradizionale” che al contrario si basa su ricette, rivisitazioni o prodotti tipicamente campani, per finire con la più esotica di tutte: l’Internazionale, quella che ogni mese porta gusti e sapori di altri paesi.

more
480° Gradi: le nuove focacce

480° Gradi: le nuove focacce • TUTTI PAZZI PER LE FARCITE

Ci sono delle idee che nascono per caso e diventano una vero successo inaspettato. È il caso delle nostre nuove Focacce farcite al piatto, che sempre più stanno degnamente affiancando le pizze trasformandosi in una specialità fra le più richieste.

more
davide palluda la grande pizza 480 gradi

DAVIDE PALLUDA • La Grande Pizza vol. II

ROCK IN ROERO Intervista con lo chef stellato che martedì 10 gennaio apre la seconda edizione della nostra celebre rassegna stellata

La gente del Roero è fatta così: sognare si può, è normale, ma basta farlo con i piedi ben piantati a terra. Saranno gli influssi del Tanaro, le colline piene di frutteti e vigneti, oppure il ricordo della gesta del Brigante Delpero, che da quelle parti nell’Ottocento spargeva paura, vai a capire. Davide Palluda nasce e cresce proprio lì, a Canale, nel cuore del Roero, fra l’olio e i carburatori dell’officina meccanica di famiglia. Ma a lui, classe 1971, che per spirito di curiosità non si perdeva comunque la corsa di un pistone, piacevano storie un po’ diverse, di campagna. Storie che raccontavano di sapori e profumi, magari di tartufi grossi come pietre, di annate di vini eccezionali, di cose che la terra non ti regala mai, se non la tratti come fosse una di famiglia. Di fatiche che spezzano la schiena, di neve, nebbia, pioggia e sole che messe nell’ordine giusto, quando vanno d’accordo, danno ciò che rende il Roero un paradiso in terra, se hai in testa la cucina.

more
480 Gradi originali dicembre 2016

LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI • DICEMBRE 2016

Come ogni nuovo inizio del mese, al consueto elenco di pizze se ne aggiungono tre che hanno una particolarità: un timer di esistenza calcolato su un solo mese, per poi sparire per sempre. Ognuna ha una connotazione precisa: la “Speciale” è la più creativa, quella più vicina al concetto di gourmet, con largo uso di prodotti tipici stagionali. Quindi la “Tradizionale” che al contrario si basa su ricette, rivisitazioni o prodotti tipicamente campani, per finire con la più esotica di tutte: l’Internazionale, quella che ogni mese porta gusti e sapori di altri paesi.

more
480 GRADI, la grande pizza, Andrea larossa

480° Gradi: Il ritorno de La Grande Pizza • ANDREA LAROSSA: MY OWN PIZZA

Siamo sinceri: un nuovo successo ce l’aspettavamo, ma con tutta l’onestà di cui disponiamo, non così, in questo modo clamoroso. Invece, La Grande Pizza, il pizza-show che ci siamo inventati quasi per scherzo, è diventato un marchio di fabbrica e una certezza matematica per il pubblico, ormai certo che quelle serate - uniche e irripetibili - siano occasioni per assaggiare pizze davvero introvabili e per questo da non perdere, costi quel che costi. È stato così fin dall’inizio, nel marzo di quest’anno, quando lo chef braidese Alessandro Boglione ha aperto la primissima tornata da La Grande Pizza, seguito da altri due colleghi altrettanto stella-dotati: Ugo Alciati e Stefano Borra. Ed è stato nuovamente così martedì 29, quando ha preso ufficialmente il via la seconda tranche dell’evento made in 480° Gradi, con una sorta di anteprima di grande spessore, affidata ad uno chef il cui talento è ormai una certezza sulla bocca di tutti: Andrea Larossa. Un giovane e rampante chef autodidatta, nato sulle sponde del Lago Maggiore ma ormai langarolo a tutti gli effetti, che martedì 29 ha “sequestrato” i palati di tanta gente, disposta ad affrontare il freddo pungente pur di non perdersi le sue creazioni “pizzesche”.

more
Per una serata che arriva, un’altra va in archivio. Ci riferiamo a P al Quadrato, Pasta & Pizza Connection, la sera che abbiamo voluto per celebrare la nostra collaborazione con Michelis, storica e ben nota food factory di Mondovì con cui abbiamo intrapreso un percorso di nuove idee sulla pasta che per adesso è visibile sul Raviolo alla pizzaiola e promette presto nuovi sviluppi. Una sorta di esperimento - peraltro piuttosto riuscito, a giudicare dagli apprezzamenti ricevuti finora - in cui la squadra di 480° Gradi ha studiato gli ingredienti (pomodoro San Marzano D.O.P., infusione di origano bio, Alici di Cetara, mozzarella Fior d’Agerola, olio EVO e un rapido passaggio di aglio dell’Ufita) e Davide Palluda, partner del gusto di Michelis, ha “ingegnerizzato” il tutto. Il risultato è un tradizionale raviolo piemontese dal sapore, al contrario, tipicamente partenopeo, con doppia possibilità di utilizzo: da passare in padella per chi preferisce gustarlo nella versione fritta oppure mantecato al burro per tutti gli altri. Una serata, era il 25 ottobre scorso, scivolata via fra paccheri, ravioli e plin da una parte e pizze dall’altra, il tutto degnamente innaffiato con le birre artigianali del Birrificio della Granda e altrettanto trionfalmente conclusa dalle melighe e le crostate di Michelis ed il gelato della Golosa di Mondovì. Capitani e bomber delle due formazioni Omar Cumerlato Melter, chef in forze alla squadra di Michelis, e dall’altra il nostro Davide Finotti, il gran timoniere dei forni di 480° Gradi.

480° Gradi/3 • P COME PECCATO (DI GOLA)

Per una serata che arriva, un’altra va in archivio. Ci riferiamo a P al Quadrato, Pasta & Pizza Connection, la sera che abbiamo voluto per celebrare la nostra collaborazione con Michelis, storica e ben nota food factory di Mondovì con cui abbiamo intrapreso un percorso di nuove idee sulla pasta che per adesso è visibile sul Raviolo alla pizzaiola e promette presto nuovi sviluppi.

more
Granda Food PIZZA ACADEMY

Granda Food • PIZZA ACADEMY

Preparare, immagazzinare e distribuire i nostri prodotti è diventato un impegno che a breve andrà addirittura a moltiplicarsi con l’apertura di alcune nuove realtà fra Pizzerie, Point ed Express.

more
480°Gradi le pizze originali di davide finotti, settembre_16

LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI | SETTEMBRE 2016

Come ogni nuovo inizio del mese, al consueto elenco di pizze se ne aggiungono tre che hanno una particolarità: un timer di esistenza calcolato su un solo mese, per poi sparire per sempre. Ognuna ha una connotazione precisa: la “Speciale” è la più creativa, quella più vicina al concetto di gourmet, con largo uso di prodotti tipici stagionali. Quindi la “Tradizionale” che al contrario si basa su ricette, rivisitazioni o prodotti tipicamente campani, per finire con la più esotica di tutte: l’Internazionale, quella che ogni mese porta gusti e sapori di altri paesi.

 

more
480 gradi, pizzeria il giardino 480gradi point, cherasco

Il Giardino – Pizza Point Cherasco | I NOSTRI SAPORI FANNO SCUOLA

È il nostro primo “Point”, ovvero un locale a cui abbiamo trasmesso per intero il nostro know-how, dagli impasti agli ingredienti, dai tempi corretti degli impasti alla preparazione del pizzaiolo. La pizzeria Il Giardino, nel centro di Cherasco, ha iniziato la propria avventura venerdì 5 agosto con una serata inaugurale di degustazione, diventando ben presto uno dei indirizzi più apprezzati per chi ama la nostra pizza..

more
la grande pizze 2016

Il ritorno de La Grande Pizza | A VOLTE RIMPASTANO

Dov’eravamo rimasti? Ah, sì: martedì 26 aprile, Stefano Borra, chef del ristorante “Vo” di Torino, con la sua Margherita a base di pomodori datterini, mozzarella in carrozza e basilico, seguita da una pizza guarnita con asparagi, tuorlo d’uovo e tobiko, ed una con pomodoro, calamari, polpo, carpaccio di mazzancolla, cozze e olio al prezzemolo. È stato l’ultimo dei tre appuntamenti della primissima tornata de La Grande Pizza, evento che ha trascinato di fronte alla prova della pizza tre chef insigniti con la stella prestigiosa Michelin.

more
amatriciana solidale by 480°gradi

Amatriciana Solidale | DEDICATO A CHI HA PERSO TUTTO

Sarebbe stata la cinquantesima edizione della Sagra degli Spaghetti all’Amatriciana, quella in programma ad Amatrice, piccolo e suggestivo centro in provincia di Rieti, duramente colpito insieme ad altri comuni limitrofi dal devastante terremoto del 24 agosto scorso.

more
Pizza a 4 mani eatly vs 480°gradi

Eataly VS 480° Gradi | A COLPI DI PIZZA

Fa parte del nostro patrimonio genetico: non riuscire a tirarci mai indietro di fronte a una nuova sfida. Anche se questa volta era una salita piuttosto impervia. Riepiloghiamo, per chi si fosse in ascolto solo ora, distratto da mare e ombrelloni.

more
480 gradi le pizze originali di davide finotti agosto 2016

LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI | AGOSTO 2016

Come ogni nuovo inizio del mese, al consueto elenco di pizze se ne aggiungono tre che hanno una particolarità: un timer di esistenza calcolato su un solo mese, per poi sparire per sempre. Ognuna ha una connotazione precisa: la “Speciale” è la più creativa, quella più vicina al concetto di gourmet, con largo uso di prodotti tipici stagionali. Quindi la “Tradizionale” che al contrario si basa su ricette, rivisitazioni o prodotti tipicamente campani, per finire con la più esotica di tutte: l’Internazionale, quella che ogni mese porta gusti e sapori di altri paesi.  

more
480 gradi i fritti di pasquale torrente

I nuovi sfizi di gola ideati da Pasquale e Gaetano Torrente | SIAMO FRITTI ANCHE QUEST’ESTATE (PER FORTUNA)

Agosto, fritto mio non ti conosco. Potremmo anche metterla così, parafrasando un celebre detto estivo, per parlare delle novità dei sempre più apprezzati fritti di Pasquale e Gaetano Torrente, due autentici artisti del “cuoppo” napoletano con cui nel febbraio di quest'anno abbiamo avviato un'avvicincente collaborazione. Lo stesso Pasquale, nel corso di quella che avevamo chiamato “La lunga notte della frittura”, aveva promesso che il menù sarebbe cambiato spesso, con l'inserimento di nuovi sfizi in pastella.

more
480 gradi aperti tutta l'estate 2016

Le novità della lista delle pizze e della carta dei vini | SOTTO QUESTO SOLE… SIAMO APERTI!

C'è chi va in vacanza, e quando torna ha voglia di una pizza, e non ci va per niente, e allora diventerebbe ancora più ingiusto lasciarlo senza pizza. Insomma, noi non andiamo in vacanza: siamo aperti tutto il mese (con l'unica eccezione del pranzo del 15) e non riusciamo neanche in queste settimane di grande caldo a stare fermi.

more
480gradi_VS_eatly

Per tre lunedì al Lingotto di Torino | EATALY VS 480° GRADI

È la dicitura ufficiale che accompagna l'iniziativa: Eataly versus (contro) 480° Gradi. Una sfida che vera sfida non è, combattuta a suon di pizze, in cui chi vince in fondo sono i clienti, che possono scegliere fra quelle sfornate dal reparto pizzeria di Eataly, oppure, scegliere una delle nostre proposte.

more
480 gradi, pizzeria il giardino 480gradi point, cherasco

Il primo 480° Gradi Point alla Pizzeria Il Giardino | LE NOSTRE PIZZE SBARCANO A CHERASCO

Signore e signori, ci siamo. Dopo anni di lavoro e di impegno, è per noi un piacere avvertire la netta sensazione che i nostri sforzi iniziano ad essere premiati. Venerdì 5 agosto inizia in modo ufficiale l'avventura della Pizzeria Il Giardino, locale che completa una sontuosa opera di rinnovamento di un antico casale di campagna, nel centro di Cherasco, in via Sant'Iffredo 8. Accanto all'osteria-ristorante attiva da un anno, la famiglia Sicca (da generazioni proprietaria del casale), ha scelto di aprire una pizzeria con 80 posti interni e altri 60 esterni, affidandosi a noi per ciò che riguarda le pizze.

more
La Grande Pizza Logo

LA GRANDE PIZZA | L’ACCADEMIA DELLE STELLE

Se c’è una lezione che tutti hanno imparato, dopo la prima tranche de La Grande Pizza, è che la storia del piatto più nazional-popolare che esista è ancora tutta da scrivere. Ad uso e consumo di quanti ancora pensano che la pizza si limiti a quelle che tutti conoscono, o al massimo a qualche svolazzo di fantasia stagionale, Alessandro Boglione, Ugo Alciati e Stefano Borra hanno dimostrato che non ci sono limiti a ciò che può finire sul disco rotondo di pasta lievitata e cotta in forno. Ognuno di loro, non solo ha reinterpretato la Margherita, classico fra i classici, ma ha dato poi fondo alla fantasia sulle altre due pizze, su cui ogni chef si è letteralmente sbizzarrito.

more
AVPN, Pizzafestival in tour

ASSOCIAZIONE VERACE PIZZA NAPOLETANA | PIZZAFESTIVAL ON TOUR

Dove c’è pizza c’è festa: è un’equazione infallibile che questa volta si moltiplica per cinque. Tante sono le regioni che ospiteranno il Pizzafestival in Tour, un road-taste-show con percorso enogastronomico dagli “Appennini alle Langhe”, così recita lo slogan, per portare la pizza, quella vera, come messo nero bianco da chi organizza, l’AVPN, Associazione Verace Pizza Napoletana, sorta guardia reale messa a difesa della vera tradizione partenopea dalle invasioni di scimmiottamenti esteri e dall’imperversare dello street food.

more
480°GRADI le originali di davide finotti, maggio 2016

LE ORIGINALI DI DAVIDE FINOTTI | MAGGIO 2016

Come ogni nuovo inizio del mese, al consueto elenco di pizze se ne aggiungono tre che hanno una particolarità: un timer di esistenza calcolato su un solo mese, per poi sparire per sempre. Ognuna ha una connotazione precisa: la “Speciale” è la più creativa, quella più vicina al concetto di gourmet, con largo uso di prodotti tipici stagionali. Quindi la “Tradizionale” che al contrario si basa su ricette, rivisitazioni o prodotti tipicamente campani, per finire con la più esotica di tutte: l’Internazionale.

more
newsletter 480°GRADI, la grande pizza

La Grande Pizza | ANCORA UN SUCCESSO CON LE PIZZE DI UGO ALCIATI

Dopo la Margherita “destrutturata” di Alessandro Boglione che lo scorso 15 marzo, in una cornice di pubblico incuriosito dall’idea di assaggiare una pizza “stellata”, ha dato il via all’avventura della primissima tranche de La Grande Pizza, martedì 5 aprile è stata la volta di Ugo Alciati. Una stella una stella Michelin, chef del Ristorante Guido ospitato presso le Tenute Fontanafredda di Serralunga d’Alba: un professionista di grande talento, executive chef di Eataly, Chef Ambassador di Expo 2015 ed entrato nel ristretto elenco dei 40 chef più influenti d’Italia voluto dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina per la creazione del Food Act, progetto che punta a tutelare e valorizzare prodotti, tradizioni e unicità del made in Italy.

more
Newsletter 480°GRADI, le nuove pizze

Arrivano le nuove pizze: 19 SPECIALITÀ, UNA MEGLIO DELL’ALTRA

Rullo di tamburi please, perché come promesso, il passaggio di consegne fra il marchio che ci ha accompagnati all’esordio, Gennaro Esposito - Bra, e quello tutto nuovo, 480°GRADI, porta in dote tante novità. La prima, la più visibile e quella a cui abbiamo lavorato tanto, perché come si dice in questi casi, rappresenta il nostro core-business, è la nuova carta della pizza. Al momento si tratta di ben 19 varianti diverse, studiate con grande cura scegliendo prodotti di aziende artigianali che producono vere eccellenze gastronomiche italiane e utilizzando tantissimi Presìdi Slow Food.

more
newsletter 480°GRADI, the perfect cut

Curiosità: la nuova teoria per tagliare una pizza, “THE PERFECT CUT”

Voi lo sapete come si divide una pizza senza che nessuno ne abbia a male? Due matematici inglesi ci hanno perso il sonno, capendo il trucco.

Siamo prossimi a sbarcare su Marte, a sconfiggere malattie e a vivere fino a 150 anni almeno, ma ci sono questioni su cui il genere umano non riesce proprio a trovare rimedio. Una di queste, senza dubbio, riguarda la pizza: quando bisogna dividerla con un gruppo di amici, come si fa a non scontentare nessuno?

more